Progettare in zona sismica

Progettare in zona sismica: regolarità in pianta e in altezza

Una buona progettazione in zona sismica garantisce un'efficace sicurezza dell'edificio

Criteri generali di progettazione in zona sismica

Le costruzioni devono essere dotate di sistemi strutturali che garantiscano rigidezza e resistenza nei confronti delle due componenti ortogonali orizzontali delle azioni sismiche, tenendo conto anche degli effetti torsionali derivanti dall’azione sismica stessa.
I solai orizzontali devono essere dotati di rigidezza e resistenza tali da trasmettere le forze scambiate tra i diversi sistemi resistenti verticali.

Regolarità in pianta ed in altezza

Struttura iperstatica, pianta costruzione regolare in pianta
Pianta costruzione regolare in pianta

Le costruzioni devono avere una struttura iperstatica caratterizzata da regolarità in pianta e in altezza; questo può essere anche conseguito suddividendo la struttura, mediante giunti, in unità tra loro dinamicamente indipendenti.

Per quanto riguarda gli edifici, una costruzione è regolare in pianta se tutte le seguenti condizioni sono rispettate:

  • simmetria di masse e rigidezze rispetto a due direzioni ortogonali;
  • rapporto tra i lati di un rettangolo in cui la costruzione risulta inscritta è inferiore a 4;
  • nessuna dimensione di eventuali rientri o sporgenze superiore al 25% della dimensione totale della costruzione nella corrispondente direzione;
  • solai infinitamente rigidi nel loro piano rispetto agli elementi verticali e sufficientemente resistenti.
Struttura iperstatica, pianta costruzione regolare in altezza
Pianta costruzione regolare in altezza

Sempre riferendosi agli edifici, una costruzione è regolare in altezza se tutte le seguenti condizioni sono rispettate:

  • sistemi resistenti verticali estesi per tutta l’altezza della costruzione;
  • massa e rigidezza costanti o variabili gradualmente dalla base alla sommità (le variazioni di massa da un orizzontamento all’altro non superano il 25%, la rigidezza non si riduce da un orizzontamento a quello sovrastante più del 30% e non aumenta più del 10%);
  • eventuali restringimenti della sezione orizzontale della costruzione avvengono in modo graduale da un orizzontamento al successivo, rispettando i seguenti limiti: ad ogni orizzontamento il rientro non supera il 30% della dimensione corrispondente al primo orizzontamento, né il 20% della dimensione corrispondente 

Altezza massima dei nuovi edifici

Per costruzioni in muratura portante in zona sismica 1 l’altezza massima è di due piani dal piano campagna. Il solaio di copertura del secondo piano non può essere calpestio di volume abitabile.

Infografica confronto costruzioni zona sismica. Altezza massima dei nuovi edifici.
Project manager aligning project process map with calendar app on mobile phone

Rimani aggiornato

Registrati al nostro servizio di newsletter per rimanere sempre aggiornato sulle nostre novità di prodotto e eventi!